>Home
DOCUMENTI
 
Tratto da "La Quercia"

Una città fondata sulla piena affermazione dei diritti di cittadinanza e sulla promozione di nuove forme di convivenza associata.
Dove la salvaguardia e la valorizzazione dell’ambiente e del territorio, lo sviluppo sostenibile, la fedeltà ai valori fondanti il ‘patto’ che abbiamo contratto con i cittadini all’atto dell’insediamento a Palazzo Loggia in questa legislatura – trasparenza, condivisione e perseguimento dell’interesse generale tanto nelle scelte quanto negli atti – costituiscono la ‘bussola’ quotidiana del nostro agire.
Per i Democratici di Sinistra, per il nostro gruppo consiliare, l’obiettivo del costante miglioramento della qualità della vita nella nostra città, e con esso l’attenzione e la capacità di offrire risposte adeguate e innovative ai bisogni della persona e della comunità, trovano la propria linfa nei principi fondamentali enunciati nel nostro statuto: una città aperta al dialogo e all’incontro tra le diverse culture e movimenti, rispettosa delle differenze, attenta alle ragioni della giustizia e della solidarietà sociale e ai rischi dell’esclusione nell’era della globalizzazione.
Un’idea di città, quella che coltiviamo, che ricerca e persegue una precisa, specifica, qualità dello sviluppo: al tempo della complessità dei problemi e dei temi che la modernità evoca, si impongono decisioni meditate, partecipate, volte a perseguire il bene comune.
Le emergenze sopravvenute, e penso innanzitutto alla questione Pcb, comportano – non lo nascondiamo – scelte difficili, onerose, spesso di non immediata risoluzione, soprattutto in assenza di un quadro legislativo compiuto e delle ingenti disponibilità finanziarie che sono necessarie. Ma anche in questo caso l’Amministrazione comunale di Brescia ha assunto un atteggiamento fortemente responsabile e mai elusivo, compiendo ogni atto nella massima trasparenza, perseguendo l’obiettivo prioritario della tutela della salute pubblica.
In altre parole: non esistono scorciatoie, né tantomeno risposte semplicistiche come ‘qualcuno’ – prontamente smentito dai fatti appena messo alla prova – vorrebbe farci credere: il buon governo si manifesta nella capacità di leggere e affrontare il presente, investendo sul futuro e facendo tesoro delle esperienze positive del proprio passato.
Un impegno – possiamo certamente rivendicarlo a testa alta – che la coalizione di centro-sinistra ha saputo garantire in questi anni di governo della città, tanto attraverso l’azione del Sindaco Paolo Corsini e della Giunta municipale, quanto nel lavoro dei gruppi nelle Commissioni consiliari e in Consiglio comunale.
I fatti, tangibili, sono sotto gli occhi di tutti: la maggioranza di centro-sinistra ha saputo in questi anni realizzare e mettere in cantiere una serie di interventi e di progetti che testimoniano non solo una fattiva operosità ma una capacità di guardare oltre il presente, alle future generazioni, adeguando le risposte al mutare degli eventi. Con un comune denominatore: la persona come ‘epicentro’ di ogni azione amministrativa.
Dagli interventi in tema di sicurezza, condizione di libertà per i cittadini, alle politiche ambientali e per il verde, i progetti di riqualificazione degli spazi pubblici e le scelte innovative sulla mobilità, le politiche a sostegno della famiglia e per il diritto allo studio, i servizi per gli anziani, le proposte culturali: tutto ciò contribuisce a determinare quanto noi intendiamo per ‘migliore qualità della vita’ della nostra città.
Un impegno, forte e motivato, che i Democratici di Sinistra, il nostro gruppo consiliare, intendono continuare ad assolvere anche in questo scorcio di fine legislatura: per proseguire nel solco di una tradizione amministrativa che ci vede, e ci vedrà, protagonisti della società bresciana, del suo progresso civile e sociale e dei suoi futuri cambiamenti.


Maurizio Billante
Capogruppo nel Consiglio comunale di Brescia